Napoli, musicista rom muore tra l'indifferenza dei passanti: ecco il video della tragedia

petru-napoli.jpg

Tragedia in diretta a Napoli, con un uomo che muore per errore tra l'indifferenza dei passanti. Sono queste le immagini che raccontano la guerra di camorra tra i Sarno-Ricci ed i Mariano, girate dalle telecamere del sistema di videosorveglianza della Cumana e pubblicate ieri dal quotidiano Il Mattino

Sono quasi le otto di sera del 26 maggio scorso quando i sicari arrivano sfrecciando contromano con le moto in via Pignasecca con il casco in testa. Gli otto giovani killer, entrano nella stazione di Montesanto a Napoli della Cumana, a un passo dai Quartieri Spagnoli, impugnando mitragliette puntate ad altezza d'uomo. Sparano una raffica di colpi.

Qui sopra il video girato dalle telecamere del sistema di sorveglianza della Cumana

Nel fuggi fuggi generale, colpiscono per errore la gamba e il torace di Petru Birlandeanedu, un musicista romeno di 33 anni che vive suonando sui treni la fisarmonica. L'uomo, forse per istinto di spopravvivenza, tenta l'ultimo sforzo e cerca riparo nella stazione, sale le scale mobili fino alla biglietteria, sotto gli occhi terrorizzati della moglie.

La donna chiede aiuto, grida disperata cercando l'attenzione dei passanti ma intorno a lei trova solo indifferenza. Tutti pensano solo a scappare, c'è chi parla al telefonino, qualcuno tenta addirittura di obliterare il biglietto. L'uomo si accascia a terra, con la t-shirt grigia pregna di sangue e muore, da innocente. L'ultima immagine del girato mostra la donna in lacrime, ancora una volta sola.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO