Influenza A: 17 studenti italiani contagiati dal virus a Parigi, fermati i pellegrinaggi a la Mecca

influenzasuinainaeroporto.jpg

Si diffonde sempre più il virus della nuova influenza: diciassette studenti italiani in vacanza studio in un liceo cattolico vicino a Parigi sono stati colpiti dal virus dell'influenza A, per cui sono stati messi in isolamento una settimana prima di rientrare a casa anche se le loro condizioni non destano preoccupazioni.

In Italia i casi accertati sarebbero 320, ma nessuno è risultato mortale e il ministro Sacconi ha confermato l'idea di vaccinare circa 15 milioni e mezzo di persone quando il vaccino sarà disponibile. Intanto in Lombardia si pensa si utilizzare negli aeroporti gli scanner termometrici per individuare possibili malati.

In Gran Bretagna la scorsa settimana si sono registrati 100 mila nuovi contagi: i casi registrati sono doppi rispetto ai dati della settimana precedente (55mila). Le vittime nel Regno Unito sono 31 ed è attivo a partire da oggi in Inghilterra un nuovo servizio nazionale di assistenza e diagnosi via telefono o Internet.

La nuova influenza potrebbe avere effetti persino sui pellegrinaggi annuali dei musulmani di tutto il mondo verso la Mecca.

I ministri arabi della Sanità si sono riuniti al Cairo e si sono messi d'accordo per limitare l'affluenza di pellegrini, specialmente persone anziane, donne incinte, bambini di meno di 12 anni e persone affette da malattie croniche.

Infine in Nuova Zelanda il governo ha confermato 14 decessi riconducibili all'infezione e ci sono altre 11 morti sospette.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO