Innse di Milano, operai salgono su una gru e minacciano di buttarsi se non saranno riaperte le trattative

operai4ago.jpg

Si vivono momenti molto tesi alla Innse dopo che quattro operai sono saliti su una gru e hanno minacciato di buttarsi di sotto se non verranno riaperte le trattative. Ieri sera infatti Prefettura ha respinto la richiesta di sospendere lo smontaggio dei macchinari al termine di un vertice durato diverse ore.

Vincenzo, Massimo, Luigi e Fabio sono riusciti a forzare il blocco delle forze dell'ordine e a entrare all'interno della fabbrica insieme a un funzionario della Fiom, sono saliti su una gru alta circa 10 metri. I rappresentanti sindacali sono in contatto con loro e hanno chiesto e ottenuto di poter entrare all'interno della fabbrica. Hanno fatto sapere che i lavoratori verranno via dalla fabbrica solo quando ci sarà la certezza che le operazioni di smontaggio saranno sospese.

C'erano stati tafferugli anche domenica scorsa quando le forze dell'ordine hanno fatto irruzione nella fabbrica occupata per permettere ad altri operai di smontare e portare via i macchinari che la proprietà dell'azienda ha venduto.

Continua a leggere su Milano 2.0.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO