Dopo la tragedia sull'Hudson la Liberty Tours scrive sul suo sito: "Senti il brivido di un volo in elicottero"

elicottero-fox.jpg

Italia in lutto per la morte dei cinque italiani in vacanza a New York, rimasti uccisi nella collisione di ieri fra un elicottero da turismo e un Piper monomotore sul fiume Hudson. Vi ricordiamo i nomi delle vittime: Tiziana Pedrone, Fabio Gallazzi, Giacomo Gallazzi, Michele Norelli e Filippo Norelli. L'incidente ha messo in mostra la scarsa sicurezza legata al traffico aereo di quella zona. Pare che la regola non scritta sia "Guarda e schiva", ma solo oggi, dopo la terribile tragedia, la FAA ha sospeso i voli privati sull'Hudson. Si tratta di una decisione momentanea, messa in atto solo per agevolare il lavoro delle squadre di recupero. Infatti la "no fly zone", inizialmente con un raggio di tre miglia dal luogo dell'incidente, già da qualche ora è stata ridotta a un miglio ed è limitata a chi viaggia a una quota inferiore ai trecento metri. Ripescati i corpi di 7 delle 9 vittime.

milan-lutto.jpgProbabile che presto il traffico aereo della zona torni ai livelli di qualche giorno fa, nonostante ormai la conclamata pericolosità. Mette i brividi scoprire che le piccole agenzie (compresa la Liberty Tours, proprietaria dell'elicottero coinvolto) hanno continuato ad accettare prenotazioni per i prossimi giorni, nonostante la decisione presa dopo l'incidente di fermare i voli.

Grande commozione in Italia e sulla Rete. Il Milan ha pubblicato una nota in ricordo del 16enne Filippo Norelli. Sul sito rossonero si legge: "Era un grande appassionato della nostra squadra e lo testimoniava attraverso le fotografie che pubblicava sulle sue pagine web". Infatti sul suo profilo Netlog spicca la foto di Kaka' con la maglia rossonera. Di Giacomo Gallazzi invece resta il suo sorriso nella foto del profilo Facebook.

liberty-sitointernet.jpg

Adesso cosa accadrà? Nulla. Vi basta visitare il sito ufficiale della Liberty Helicopter Tours per leggere in un italiano perfetto: "Senti il brivido di un volo in elicottero che sfiora la Statua della Libertà, Wall Street, capitale finanziaria del mondo, Ellis Island e la Governors Island. Al ritorno vedrai il South Street Seaport e il Ponte di Brooklyn". Basta sborsare 120 dollari per volare sul fiume Hudson per 6-8 minuti.

Vi consigliamo di leggere il pezzo di Federico Rampini sulla Repubblica. "Il business non deve fermarsi. Non conta la tragedia che ha falciato due famiglie italiane e i tre americani a bordo del Piper - scrive Rampini - Non conta la scoperta che la Liberty Helicopters aveva alle spalle un'impressionante serie di catastrofi mancate per un soffio, con nuovi dettagli sinistri che emergono ora: nel 2007 cadde un altro Eurocopter e un gruppo di turisti si salvò per miracolo grazie ai galleggianti di emergenza; nel 2008 un elicottero Liberty perse un portellone in volo e il pilota scherzò coi passeggeri: Niente paura, succede spesso". Speriamo che non accada più. Ma crederci è difficile.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO