Le abitudini degli italiani in vacanza: vizi privati e pubbliche virtù sotto l'ombrellone

ombrellone%20spiaggia_00100.jpg

di Emanuela Zerbinatti

Italiani pigri, ma intellettuali, minimali o un po' ipocondriaci, meno fanatici della moda del previsto, purché mai in spiaggia senza il cane di famiglia e la borsa frigo. A sondare vizi e vezzi degli italiani in vacanza ci ha pensato Virgilio, il portale di Telecom Italia che ha chiesto ai navigatori cosa faranno o non faranno una volta giunti alla meta. E l'Italia sotto l'ombrellone è servita.

Immancabile la domanda sul contenuto della borsa della spiaggia visto che l'89% degli internauti in cerca di una meta per le vacanze nell'ultimo periodo ha digitato la parola 'mare'.

E così scopriamo subito che gli italiani sotto l'ombrellone sono più intellettuali (30%) che sportivi (7%), nel senso che inchiodati sulla sabbia ci sono e ci restano a leggere un libro o un giornale. Di portarsi palle o racchettoni non se ne parla nemmeno e di usarli men che meno. Almeno è una buona notizia: ora sappiamo che i libri oltre a metterli in valigia li portano tutti i giorni sul bagnasciuga. Li leggeranno davvero?

Vista la pigrizia è più probabile che li usino solo come parasole o come nascondiglio per non far vedere che dormono. Di sicuro non li portano in acqua per una nuotata: sarebbe troppo sforzo per loro. Bocciati! E c'è di peggio.

Continua a leggere su Arte e Salute

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO