Uno sguardo sulla ricostruzione in Abruzzo

youimpact-abruzzo.jpg

Due telecamere fisse per seguire la ricostruzione in Abruzzo. E' questa la sfida di www.yuoimpact.it, la piattaforma di sharing ecologico di Lifegate, che seguirà  i lavori di due cantieri che andranno a comporre un villaggio ecosostenibile. A questo proposito qui sotto vi copio e incollo il comunicato stampa. 

Youimpact.it, la piattaforma web di LifeGate per la condivisione di contenuti e stili di vita ecologici, seguirà quotidianamente lo stato di avanzamento dei cantieri di ricostruzione post terremoto in Abruzzo.

Costantemente aggiornato, www.youimpact.it seguirà quotidianamente con due postazioni video fisse lo stato di avanzamento dei lavori in due dei cantieri di ricostruzione in Abruzzo. Un'importante iniziativa per documentare la ricostruzione e tenere informato il  pubblico sull'andamento dei lavori, anche alla luce delle scadenze fissate dal Governo per la consegna degli appartamenti.

LifeGate, advisor per lo sviluppo sostenibile, ha scelto di documentare in particolare i lavori di due cantieri di Meraviglia Spa, azienda di costruzioni che si è aggiudicata l'appalto per la costruzione di un villaggio ecosostenibile in Abruzzo. Nei due cantieri sono posizionate due postazioni fisse che scattano quotidianamente oltre 10.000 fotogrammi: questi vengono poi costantemente montati in un video e caricati sul sito www.youimpact.it. Peculiarità di questi cantieri è che le case in costruzione avranno la certificazione energetica "CLASSE A", ossia basso consumo energetico, ed aderiscono al progetto Impatto Zero®.


Il villaggio ecosostenibile in fase di costruzione, composto da 6 piastre (1 edificio per ogni piastra), sorgerà tra Cese di Preturo (le prime 2 piastre con  consegna entro 23 settembre 2009) e a Sant'Antonio all'Aquila (in consegna entro la fine di ottobre 2009). Grazie alla collaborazione con il progetto Impatto Zero® di LifeGate, inoltre, Meraviglia Spa contribuirà alla creazione e tutela di nuove foreste in Italia e nel Mondo per compensare le emissioni di anidride carbonica generate dal riscaldamento degli appartamenti in costruzione per i primi 5 anni di vita, pari ad oltre 370.000 kg di CO2.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO