Fiat: incentivi alla ripresa delle vendite e "family day"

fiat_lingotto01g-thumb_1.jpgDicevamo ieri dei numeri in crescita della cassa integrazione a Torino e provincia. Un segnale della difficoltà del comparto industriale, in prima istanza. Una richiesta di sostegno cui rispondono gli enti locali, come abbiamo scritto.

L'uscita dal lavoro, sostenuta dal supporto finanziario di Stato, investe non solo il mondo operaio ma anche i cosiddetti "colletti bianchi". In Fiat , proprio nelle scorse ore, è scattata la mobilità volontaria per 313 lavoratori degli Enti Centrali di Mirafiori e il rientro di altrettanti dipendenti (il 5 ottobre torneranno i primi 85) finora in cassa integrazione.

Una decisione che, a denti stretti, ha trovato l'approvazione del primo sindacato in fabbrica, la Fiom che continua a chiedere chiarimenti all'azienda su quali saranno i piani industriali e le prospettive della fabbrica.

Dal Salone dell'auto di Francoforte, l'ad Sergio Marchionne ha parlato alla stampa di segnali di ripresa ed ha chiesto al governo che "gli incentivi per le auto vengano rinnovati anche nel 2010 (...) altrimenti sarebbe disastroso".

Mentre a Torino, tra le mense delle Carrozzerie della Fiat Mirafiori, la Fabbrica Italiana Automobili Torino organizza il primo "family day" dei lavoratori chiamati allo straordinario del sabato.

Continua a leggere su Torino 2.0

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO