Alluvione Messina, domani giornata di lutto nazionale: salgono a 28 le vittime

messinayht.jpg

A una settimana esatta dall'alluvione di Messina, il fango diventato ormai creta restituisce i corpi di due anziane Maria Li Causi, 84 anni, e Giuseppa Calogero, 82 anni, morte nel crollo delle loro abitazioni a Giampilieri. Le vittime accertate sono così diventate 28, un numero destinato a salire almeno a quota 35. I familiari dei dispersi, abbandonata ormai ogni speranza di trovare un qualche segno di vita, aspettano solo che i soccorritoti trovino i corpi dei loro cari. Dopo aver perso tutto, vogliono piangere i loro morti, celebrare un funerale, avere un un corpo da seppellire.

Sabato, giornata di lutto nazionale, l'arcivescovo Calogero La Piana celebrerà nel Duomo di Messina i funerali delle vittime a cui prenderanno parte il premier Silvio Berlusconi e il presidente del Senato Renato Schifani.

Per l'occasione molti bus dell'azienda trasporti saranno impiegati per consentire il trasferimento, nella Cattedrale, degli sfollati, mentre piazza Duomo sarà allestito un maxi-schermo per permettere a tutti di vedere la cerimonia funebre. E, su tutti i campi di gara, nel weekend, verrà osservato un minuto di silenzio in memoria delle vittime dell'alluvione.

A poche ore dal giorno del lutto nazionale, è in corso da stamani in prefettura un vertice dell'unità di crisi per predisporre i documenti necessari a ottenere i finanziamenti del Fondo di solidarietà europeo per le vittime dei disastri.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO