Roma, coppia gay aggredita nel centro

stopomofobia.jpg

Ancora un'altra aggressione a carattere omofobico nella Capitale. A farne le spese una coppia gay, che è stata aggredita ieri all'uscita da una mostra che si teneva a Palazzo Venezia. I due uomini sarebbero stati avvicinati da un gruppo di ragazzini, sui 16-18 anni, in motorino, che dapprima hanno rivolto loro il saluto romano, apostrofandoli "camerati", e poi, al tentativo di fuga hanno aggredito il più giovane della coppia, Francesco, 25 anni, il quale, fortunatamente ha riportato solo lievi lesioni

Massimo Fusillo, 50 anni, compagno della vittima, spiega che gli assalitori potrebbero essere stati attratti dall'abbigliamento vistoso e facilmente riconoscibile dei due, facenti parte del movimento Skinhead sharp, e avrebbero affermato esplicitamente di riconoscersi in idee fasciste.

Il sindaco di Roma Gianni Alemanno ha condannato fermamente l'aggressione, che è solo l'ultima di una recente serie di atti di violenza contro la comunità gay, come ad esempio l'attacco alla «Gay Street» al Colosseo, gli incendi appiccati alla discoteca «Qube» al Portonaccio e l'accoltellamento di un ragazzo fuori dal «Gay Village» dell'Eur. L'episodio tra l'altro si è verificato proprio all'indomani del corteo nazionale del movimento "Semplicemente uguali", che aveva come scopo la sensibilizzazione nei riguardi del clima di intimidazione che recentemente si è venuto a creare nella capitale. Il segretario del Pd del Lazio, Roberto Morassut, ha criticato aspramente la dichiarazione di Alemanno, colpevole di non aver sottolineato a sufficienza l'appartenenza politica degli aggressori di ieri, così come di molti responsabili dei fatti dei giorni precedenti.

Per quanto sia evidente che i suddetti eventi abbiano una matrice di estrema destra, l'odio per la diversità ha cause che, se non propriamente antropologiche, trovano le proprie radici in un disagio sociale colmato con l'aggregazione a gruppi che fanno della violenza un valore. Sarebbe necessario riflettere sulle condizioni socio-economiche che portano a queste situazioni, proponendo soluzioni a problemi ormai radicati nel territorio, piuttosto che giovarsi di misfatti del genere per attaccare politicamente la parte avversa o per fare facili promesse di sicurezza ai cittadini.

Post di Alessio Cappuccio

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO