Rai, troppo costoso il contratto di Vespa

brunovespa3451.jpg
di Joshua Evangelista

Il cda della Rai ha bocciato il rinnovo del contratto di Bruno Vespa, che dovrà essere riesaminato più avanti. Secondo indiscrezioni, l'ipotesi portata dal direttore generale Mauro Masi prevedeva un contratto triennale e un compenso minimo di 1,6 milioni di euro l'anno, cifra destinata ad aumentare in base alle sue presenze in programmi Rai, al numero degli 'speciali' realizzati e delle prime serate di "Porta a Porta".

A sollevare la questione sull'eventuale coerenza di un contratto così corposo relazionato alla situazione di crisi in cui si trova l'azienda è stato un consigliere di centrodestra, poi appoggiato da quelli dell'opposizione. Il presidente Paolo Garimberti ha preso atto delle posizioni ed è stato deciso che prossimamente verrà elaborato un contratto alternativo.

Continua a leggere su Reporters

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO