Caso Marrazzo, il trans Breda trovata morta in casa: torna l'Italia dei misteri

bredatrans.jpg

"Oggi 20 novembre è la giornata dedicata alle vittime trans della violenza, e proprio oggi è stato scoperto il cadavere di Brenda. Le indagini seguiranno il loro corso ma sospetto che l'incendio sia stato appiccato da chi temeva che emergesse la verità sul caso Marrazzo. Brenda non era più una persona umana ma una traccia scomoda da far sparire, e non era bastato portarle via il cellulare", sono le parole dell'ex parlamentare Vladimir Luxuria sulla morte di Brenda, una delle trans coinvolte nel caso Piero Marrazzo

Breda, scrive Blogosfere Politica e Società, é stata trovata morta carbonizzata nel suo appartamento di Via Due Ponti a Roma. Accanto a lei una bottiglia di whisky. Secondo quanto riporta Repubblica, la trans avrebbe confidato alle amiche di non riuscire più a sopportare le pressioni generate dallo scandalo e avrebbe a più riprese confidato di voler farla finita.

Il caso Marrazzo, a quanto pare, ha innescato una bomba a orologeria: prima la morte del pusher Gianguarino Cafasso, poi le dimissioni dell'ex Presidente della Regione Lazio che ha chiesto di essere ospitato in un convento in preda al panico, alla fuga di notizie e alle molteplici versioni fornite agli inquirenti. E ora la morte annunciata di Brenda, che pare fosse stata complice della realizzazione del video incriminato.

Continua a leggere su Blogosfere Politica e Società

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO