Delitto di Perugia, si attende la sentenza per il processo d'appello di Rudy Guede

rudy-herman-guede46_803219a.jpg

UPDATE!!! h.17:30 La pena di Rudy Guede è stata ridotta a 16 anni grazie alle attenuanti generiche richieste dalla difesa.

------

Il caso del delitto di Perugia non si è chiuso con la condanna di Raffaele Sollecito e Amanda Knox. Infatti il terzo componente del gruppo, Rudy Guede, già condannato con rito abbreviato a 30 anni, sta affrontando oggi l'appello per potere rovesciare il verdetto del giudice.

Attualmente la Corte d'Assise d'appello di Perugia si è ritirata in camera di Consiglio, si attendono a breve aggiornamenti sull'esito definitivo del processo. In questi giorni accusa e difesa hanno nuovamente fatto sentire le proprie ragioni, ma un punto rimane fisso: si tratta di un procedimento che, fin dall'inizio, ha avuto una forte componente mediatica, ed è stato quindi potenzialmente influenzato dall'opinione pubblica.

Gli avvocati della difesa, Walter Biscotti e Nicodemo Gentile, hanno chiesto che il loro assistitio sia assolto per non avere commesso il fatto, o, in alternativa, che gli vengano riconosciute le attenuanti generiche "per la sua giovane età, per il fatto che è incensurato, perché non ha nessuna relazione con l'arma del delitto e perché sono note le sue vicende", riferendosi alla difficile situazione famigliare dell'ivoriano. Poi è stato sottolineato come Guede non abbia mai calunniato nessuno e sia stato l'unico del trio ad aver sempre collaborato con la giustizia.

L'accusa, da parte sua, nella figura del procuratore generale, ha chiesto la riconferma della condanna in primo grado, la stessa richiesta avanzata dagli avvocati dei famigliari della vittima, Francesco Maresca e Serena Perna. Costoro hanno anche invitato la Corte d'assise d'appello di Perugia a confermare il risarcimento di otto milioni e mezzo di euro che è già stato confermato durante il primo grado dal gup. L'accusa particolarmente infamante che pende sul giovane è quella di omicidio "con una caratterizzazione sessuale". Guede avrebbe quindi tentato di violentare Meredith Kercher assieme agli altri due, e sarebbe stato costretto ad ucciderla perché la ragazza conosceva l'identità dei suoi assalitori.

Appena sarà resa nota la sentenza definitiva vi daremo aggiornamenti sul processo

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO