Maltempo: temperature in aumento, ancora molti disagi per treni e autostrade

milano_linate_web--400x300.jpg

L'ondata di maltempo che ha colpito l'Italia in questi giorni, causando disagi per tutti i mezzi di trasporto, segnala i primi segni di resa. Le temperature si stanno lentamente alzando, mentre la neve caduta al nord Italia con eccezionale intensità, si è sciolta o è in procinto di sciogliersi dopo le pioggia di questa notte.

A Milano la situazione negli aeroporti sembra buona: a Malpensa, che ha formalmente riaperto, sono in corso le operazioni di de-icing con conseguenti ritardi dei voli, mentre a Linate si registra traffico regolare. Sulle autostrade l'allarme neve è ormai passato ma adesso la circolazione è resa difficoltosa dal gelo e dalle precipitazioni gelate, anche se le fonti ufficiali descrivono il tratto stradale come "percorribile".

Più difficile la situazione ferroviaria italiana: questa notte circa 800 passeggeri sono rimasti bloccati per oltre sei ore  su sette treni nel tratto lodigiano del tratto Milano-Bologna. Sono accorsi i volontari della Protezione Civile, così come quelli dellaCroce Rossa per portare ristoro con coperte e bevande calde.

A Milano invece questa mattina, all'incirca verso le 10, sono ripartiti i convogli ferroviari che nella notte erano rimasti bloccati per un guasto alle linee elettriche, interrotte per diverse ore a causa del ghiaccio formatosi nelle ore più fredde. Tuttavia molte tratte hanno subito ritardi enormi, anche fino a 200 minuti, mentre altre ancora sono state cancellate

Tragedia sfiorata invece per gli 800 passeggeri di un traghetto ancorato nel porto di Genova e diretto verso Palermo. La soluzione marittima era stato un ripiego, dopo la cancellazione dei voli lombardi a causa del ghiaccio, che in 2 ore avrebbe dovuto portarli in Sicilia: purtroppo anche l'alternativa si è rivelata fallimentare perché la nave è stata evacuata dopo un principio d'incendio nato in sala macchine. Imbarcati su un altro traghetto, si è scoperto che le cabine non sono sufficienti neanche per coloro con regolare prenotazione risalente a giorni prima.

Allarme acqua alta a Venezia, dove l'eccezionale marea ha raggiunto i 140 cm, sommergendo più del 50% del centro storico. A Riva Ligure, provincia di Imperia, un uomo di 34 anni è disperso da questa notte dopo essere caduto e essere stato trascinato via dal torrente Santa Caterina, in piena, sotto gli occhi del figlio di 5 anni che lo accompagnava.

Non c'è pace neanche per le mummie del Museo Egizio di Torino, dove a causa del gelo sono scoppiate le tubature dell'acqua dell'ultimo piano con il conseguente allagamento anche dei piani inferiori.

All'estero si segnala l'atterraggio d'emergenza del Boeing 737 dell'American Airlines lungo la pista dell'aeroporto internazionale di Kingston, Giamaica, avvenuto ieri sera sotto la pioggia battente. L'aereo si è spezzato in due o tre pezzi dopo aver oltrepassato i limiti della pista: non ci sarebbero vittime né feriti gravi.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO