Bertolaso indagato, Berlusconi chiede di rimanere: quattro arresti per il G8 alla Maddalena

bertolasoguido.jpg

Guido Bertolaso avrebbe rimesso i suoi incarichi nelle mani del premier che tuttavia lo invita a non dimettersi. La decisione del Capo della Protezione Civile è giunta a seguito del suo coinvolgimento nell'inchiesta sugli appalti alla Maddalena, dove avrebbe dovuto svolgersi il G8 (poi trasferito a L'Aquila in seguito al terremoto).

Intanto sono stati già effettuati quattro arresti, fra cui quello di Angelo Balducci, colaboratore di Bertolaso e incaricato dell'attuazione delle opere. Andrea Garbin su Pollicino nota che già in passato si era già parlato di lavori con irregolarità, ora l'inchiesta dovrebbe far luce su questo.

Come ricorderete Bertolaso è passato dai fasti dell'Aquila, alla gaffe di Haiti, alla possibile nomina come Ministro, ventilata da Berlusconi alle dimissioni attuali in quanto indagato nell'inchiesta sui lavori alla Maddalena.

Secondo il procuratore di Firenze Giuseppe Quattrocchi, come riporta il Corriere, "sono stati ravvisati, come è scritto nell'ordinanza, gravi indizi di colpevolezza che riguardano fattispecie corruttive relative agli appalti di alcune grandi opere che sarebbero stati assegnati nel quadro di uno scambio di favori tra dirigenti dello Stato preposti agli uffici interessati e privati imprenditori".

La decisione va sicuramente in controtendenza rispetto al modus operandi di membri del governo che, dinanzi alle indagini giudiziarie procedono col vento in poppa e più agguerriti di prima. Il premier ne è un ottimo esempio. Continua a leggere su Sostenibile

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO