Google, il video del ragazzo down: Milano condanna tre dirigenti. Chi è responsabile?

google.jpg

Google alla gogna, arriva la sentenza. Come scrive il Corriere, il tribunale di Milano ha condannato tre dirigenti di Google accusati di diffamazione e violazione della privacy per non avere impedito nel 2006 la pubblicazione sul motore di ricerca di un video che mostrava un minore affetto da sindrome di Down insultato e picchiato da quattro studenti di un istituto tecnico di Torino.

I tre imputati, ai quali sono stati infiltti tre mesi di reclusione, sono stati condannati per violazione della privacy e assolti per il reato di diffamazione. I colpevoli sono David Carl Drummond, ex presidente del cda di Google Italy e ora senior vice presidente, George De Los Reyes, ex membro del cda di Google Italy e ora in pensione e Peter Fleischer, responsabile delle strategie per la privacy per l'Europa di Google Inc

Pino Bruno apre la discussione sul suo blog e scrive:

Giustizia è fatta, dunque? Il portavoce di Google Italia, Marco Pancini, dice che la sentenza e’ "un attacco ai principi fondamentali di libertà sui quali è stato costruito internet".

I tre dirigenti "non hanno avuto nulla a che fare con il video in questione, poiché non lo hanno girato, non lo hanno caricato, non lo hanno visionato". Secondo Pancini, i tre dirigenti sono stati dichiarati "penalmente responsabili per attività illecite commesse da terzi".

Durante il processo, i legali di Google hanno sempre sostenuto che la responsabilità “è di chi carica il video in rete. Se questo principio viene meno, cade la possibilità di offrire servizi su internet".

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO