Omicidio Meredith, 427 pagine per Amanda Knox e Raffaele Sollecito: "movente di natura sessuale"

trio.jpg

Meredith Kercher, arrivano le motivazioni della sentenza che ha condannato Rudy Guede, Raffaele Sollecito e Amanda Knox. Sono 427 pagine che in questa frase sintetizzano la dinamica che ha portato alla colpevolezza dei tre: "Il movente - scrivono i magistrati perugini - di natura erotica sessuale violento che, originatosi dalla scelta del male operata da Rudy, trovò la collaborazione attiva di Amanda e Raffaele".

Secondo i magistrati, l'omicidio è stato commesso "senza alcuna programmazione, senza alcuna animosità o sentimento rancoroso". Nel provvedimento si afferma inoltre che la Knox "accusò liberamente Patrick Diya Lumumba di avere ucciso Meredith e l'accusò nella consapevolezza dell'innocenza dello stesso Lumumba". I giudici sottolineano come non c'è stata "alcuna conferma" delle sollecitazioni che Amanda avrebbe subito dagli inquirenti per accusare Lumumba.

La finalità di Amanda secondo la Corte d'assise di Perugia era quella di "indirizzare gli inquirenti per una pista sbagliata, lontana da quella che avrebbe potuto portare all'accertamento della responsabilità propria e del suo fidanzato.

Un comportamento e una scelta, quindi meramente difensivi: Amanda aveva buoni rapporti con Lumumba dal quale era stata sempre trattata bene e pertanto non poteva esserci nessun motivo di rancore, inimicizia, rivalsa che avesse potuto giustificare una accusa così grave".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO