Turchia, Armenia e lo zampino di Washington sul genocidio

armenia.jpg

Di Tiziana Prezzo

Lo so di andare controcorrente, ma non vedo in questo tipo di iniziative politiche nulla di positivo. Anzi, ci vedo molto di potenzialmente controproducente. Perché Turchia e Armenia non sono mai state così vicine, e una posizione come quella assunta dalla commissione esteri della Camera a Washington rischia di allontanarle. Nonostante tutti gli sforzi dell'amministrazione Obama (che in passato aveva a sua volta parlato di "genocidio") e in particolare il pressing della Clinton la commissione ha stabilito che nel 1913 nell'est dell'anatolia si è verificato un vero e proprio genocidio costato la vita di un milione e mezzo di armeni.

Ricordo che nel 2007 intervistai per la Stampa Etyen Mahcupyan, colui che ha preso le redini del giornale Agos dopo che Hrant Dink fu ucciso.

Continua a leggere su Cose turche.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO