Clero pedofilo e Chiesa dello scandalo: fango sul Vaticano dopo padre Murphy

padremurphy.jpg

E' un dato di fatto, scrive Rosario Mastrosimone su Sostenibile. Per ragioni oscure, nel clero il numero di pedofili è clamorosamente alto. Forse perché il demonio sceglie di tentare chi piu' è vicino a Dio, o forse perché molte vocazioni sono tutt'altro che autentiche, o forse per qualche altra ragione che sfugge a qualsiasi logica umana.

E' bene ricordare le sconcertanti dichiarazioni dell’osservatore permanente presso le agenzie dell’Onu a Ginevra, monsignor Silvano Tomasi, che nel settembre 2009 ebbe a dire, testuali parole, che "solo tra l'1,5 ed il 5% del clero cattolico risulta essere stato coinvolto in casi di abusi su bambini". Solo? 5%? Uno su venti?
Se applicassimo un'analoga percentuale all'intera popolazione italiana, dovremmo dedurne che oggi in Italia risiedono qualcosa come tre milioni di pedofili, cosa che fortunatamente appare piuttosto irrealistica.

Continua a leggere su Sostenibile

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO