Mosca, tritolo in metropolitana: due donne kamikaze e 37 morti. Pista cecena da confermare

skymosca.jpg

Era dal 31 agosto 2004 che non si verificava un attentato kamikaze nella metropolitana di Mosca (su Corriere.it la ricostruzione degli attacchi dal 1999). Questa mattina due donne kamikaze cariche di tritolo si sono fatte esplodere nella metro della capitale russa, causando la morte di 37 persone.

Il sindaco di Mosca, Yuri Luzhkov ha riferito che l'azione è stata condotta da due attentatrici suicide. Gli attentati, riporta AdnKronos, sono stati rivendicati dai separatisti ceceni, su un sito degli islamisti attivi nel Caucaso ma non è ancora pervenuta nessuna conferma o smentita ufficiale.

Blogazione aggiunge che il portavoce del ministero Veronika Smolskaya ha riferito di 22 persone uccise nella prima esplosione e 15 nella seconda. Una terza esplosione avrebbe dovuto colpire la stazione Prospekt Mira, ma la bomba non è scoppiata.

Su Giornalettismo leggiamo che "la metropolitana moscovita, una delle più estese del mondo, era stata sottoposta ad attacchi legati alla guerra separatista in Cecenia, negli anni Novanta e Duemila. I tecninci hanno detto che la prima esplosione si è verificata alle 7:50 nella stazione della metropolitana Lubjanka, uccidendo la gente sia sulla piattaforma e a bordo di un treno in arrivo. Numerosi altri sono rimasti feriti. “L’esplosione ha colpito la seconda carrozza di un treno della metropolitana che si è fermato a Lubjanka“, ha detto a Reuters Irina Andrianova, portavoce per il ministero di emergenza.

Circa quaranta minuti dopo, un'altra esplosione è avvenuta nella seconda vettura di un treno alla stazione di Park Kultury. Il numero delle vittime potrebbe aumentare, fino a toccare il centinaio. Sono stati terroristi-kamikaze con indosso cinture imbottite d’esplosivo a innescare i due attentati. Lo ha reso noto il capo della Procura di Mosca".

La Farnesina sta verificando che le vittime non siano italiani con doppia cittadinanza. 

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO