Wi-fi, Nòva confronta Milano e New York: cittadinanza digitale e paura 2.0

wifizone.jpg

Di Andrea Garbin  

Su Nòva 24 di questa settimana un'interessante articolo di Luca Salvini su "Wifi che paura", considerazioni sui punti di accesso gratuiti alla rete internet nelle biblioteche di New York e in quelle di Milano.

Nella città dell'11 settembre e della paura del terrorismo le reti wifi sono aperte senza necessità di registrazione, da noi per effetto del vituperato decreto Pisanu, sconfessato anche dallo stesso estensore, per effetto della paura terrorismo è necessario identificarsi.

Finisce così che come dice anche Savelli a New York ti dicono prego si accomodi e qui da noi ti danno la connessione proprio se rompi le scatole.

Continua a leggere su Pollicino.  

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO