Milano, pugile lasciato dalla fidanzata scatena la furia: muore passante massacrata di botte

duomo-di-milano1.jpg

La fidanzata lo lascia e lui, boxeur per passione, scende in strada e massacra il primo passante. E' successo nelle prime ore del giorno a Milano dove un uomo di 25 anni, ucraino, nelle prime ore del mattino è sceso in via Gran Sasso a Milano e ha percosso una passante filippina, 41 anni, che si stava recando al lavoro. La donna questa mattina è deceduta

Le violente percosse dell'uomo, che si è scagliato contro la donna per sfogare una sua frustrazione amorosa, hanno prima portato la donna all'arresto cardiaco. Un'ambulanza l'ha fermato e ha portato la donna all'ospedale, dove è arrivata in condizioni disperate. L'uomo aveva qualche precedente per furto, ma regolare permesso di soggiorno.

Ad allertare la polizia, scrive Adnkronos, la madre del giovane che ha chiamato preoccupata il 113 dicendo che il figlio era furioso perché appena lasciato dalla ragazza. Poco dopo, gli agenti, allertati da un passante, sono intervenuti in viale Abruzzi, dove il 25enne ucraino stava picchiando una donna filippina di 41 anni.

Il ragazzo, con le nocche fratturate, è stato trasportato alla clinica Città Studi, poi al Niguarda dove è piantonato dagli agenti. Presto per lui potrebbero scattare le manette. 

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO