Scuola, oggi il primo giorno in 9 regioni: continua la protesta dei precari

precariscuola13set.JPG

Oggi la maggioranza degli studenti italiani è tornata a scuola: il 13 settembre infatti ricominciano Calabria, Friuli, Lazio, Lombardia, Molise, Piemonte, Umbria, Veneto, Valle d'Aosta, provincia di Bolzano. Gli alunni dell'Emilia-Romagna torneranno a scuola il 14, mentre il 15 sarà la volta di Toscana, Campania e Sardegna. Il 16 toccherà alla Basilicata. Abruzzo, Liguria e Puglia infine riprenderanno le lezioni solo il 20 settembre.

La città di Messina intanto ieri ha ospitato una vera e propria invasione di precari della scuola. Nella città siciliana circa 4 mila persone hanno letteralmente sbarrato i traghetti e hanno poi paralizzato il traffico dei treni, dopo essersi spostati in stazione.

Anche dall'altra parte dello Stretto, a Villa San Giovanni, si sono ritrovati per manifestare i precari calabri. Alla fine la polizia ha denunciato 25 manifestanti per reati contro l'ordine pubblico. Franca Corradini su Ascuoladibugie ha pubblicato foto e video del sit in.

Il ministro Gelmini ha spiegato:

"Per risolvere il problema dei 220 mila precari l'unica soluzione è il numero programmato [...] è possibile entro il 2018 dare risposta a tutti i precari che abbiamo ereditato"

Come 'risposta' oggi gli studenti delle associazioni anti-Gelmini continueranno la loro mobilitazione ritrovandosi alle 15.30 per un sit in a Roma davanti al Ministero dell'Istruzione. Qui lanceranno la mobilitazione studentesca dell'8 ottobre.


  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO