Sarah Scazzi, i pettegolezzi e l'interesse morboso dei media: sotto accusa sempre i social network

scazzisarah.bro

"Da settimane i media fanno a gara per rovistare nel passato di una ragazzina e in quello dei suoi parenti. Svanisce gente ogni giorno, ma l'attenzione di tutti è solo per Sarah Scazzi, la quindicenne scomparsa"

Inizia così il post di Paolo Siciliano di Teledicoio sulla scomparsa della ragazzina di Avetrana. E aggiunge:

"Fateci caso, ogni volta che sparisce un minorenne è così. Il minorenne fa share: è un mondo a parte, un mondo del tutto oscuro agli adulti, che generalizzano immediatamente per dare un senso all'ignoto. Non capiscono, quindi fanno di tutta l'erba un fascio. Ah, il minorenne, quello che non comunica coi genitori e va in disco a sballarsi. Ah, il minorenne, quello che usa i sòcial netuorch (e la massaia rimane adeguatamente impressionata). Ah, il minorenne, quello che utilizza linguaggi arcani come i essemès e cose misteriose come quel feis bùch. Ah, il minorenne, quello che fa paura"

Continua a leggere su Teledicoio.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO