Il Giornale sotto accusa per il documento di Saint Lucia contro Fini, ritenuto un falso

slucia.jpg


Il documento che sarebbe stato prodotto dal governo dell'isola di Saint Lucia? Una "patacca", per i finiani. Una valutazione ribadita in giornata a mezzo stampa, poi ad Annozero per voce di Italo Bocchino. La "patacca" in questione, dunque, sarebbe la famigerata "pistola fumante", che assocerebbe Giancarlo Tulliani, fratello della compagna del presidente della Camera Fini, alla proprietà dell'ormai noto appartamento di rue Princess Charlotte, Montecarlo. Una trappola, a sentirli.

Ad avvalorare la tesi complottista sarebbe l'operato di due giornalisti ritenuti vicini - in qualche modo - al premier: Valter Lavitola, direttore ed editore dell'Avanti, e Vittorugo Mangiavillani, redattore de Il Velino.


Continua a leggere su Calabria.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO