Trent'anni dopo la "carica dei quarantamila" arriva il reintegro al lavoro di Pino Capozzi

pinocapozzi.jpg


La "marcia" dell'impiegato Capozzi. Così Torino 2.0 racconta una strana coincidenza storica:


"E' una coincidenza storica - per alcuni sarà solo un episodio di cronaca come tanti - che la decisione del reintegro al lavoro di Pino Capozzi, l'impiegato di alto livello licenziato a luglio dalla Fiat, sia stata decisa da un giudice del lavoro di Torino arrivi nel giorno della commemorazione di un fatto epocale, accaduto trent'anni fa.


Come a Melfi, la legge esprime il suo provvedimento, con chiarezza. Per il giudice, Capozzi, anche rappresentante sindacale Fiom, non deve pagare per aver inviato ai colleghi torinesi tramite la casella di posta elettronica aziendale un messaggio di solidarietà delle tute blu polacche dello stabilimento di Tichy ai colleghi di Pomigliano, alla vigilia del referendum nello stabilimento campano"


Scoprite tutto su Torino 2.0.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO