Sarah Scazzi, nuove ipotesi degli investigatori: forse Michele Misseri dormiva mentre Sarah veniva strangolata

lapresse_mi131010cro_0073.jpg


Una nuova rivelazione sulla brutta vicenda di Sarah Scazzi: forse Michele Misseri, ipotizzano i magistrati (come riporta il Corriere), dormiva mentre Sarah veniva strangolata. Lo zio della quindicenne potrebbe essersi solo occupato dell'occultamento del cadavere e non dell'omicidio.


Un suo caro amico avrebbe infatti confermato che "a quell'ora Michele di sicuro dormiva": il contadino infatti ogni giorno dalle due alle cinque dormirebbe, "perché la mattina si alza sempre alle 3.30-4 per andare a lavorare nei campi".


C'è un secondo aspetto poi che non torna: leggiamo su Repubblica che nel vano batteria del cellulare di Sarah ci sarebbero le impronte di più persone.

Sabrina stessa aveva detto (non sapendo di essere intercettata): "L'altra sera lo abbiamo toccato tutti". La 22enne da venerdì scorso è in cella accusata di concorso in omicidio e sequestro.


Il mistero però resta fitto: gli investigatori hanno in mano almeno dieci versioni diverse della vicenda. Sei sono quelle di Michele, che ha annunciato nuove rivelazioni nei prossimi giorni, mentre le altre sono frutto dei racconti di Sabrina e di mamma Cosima. La procura di Taranto però comincia a non credere a nessuna di queste dieci. Pare infatti che se ne stia cercando un'altra di versione: quella vera.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO