"Mafiopoli provincia d'Italia": il potere della 'ndrangheta al Nord

ilfattoq.jpg


"Mafiopoli provincia d'Italia". Ci permettiamo di citare l'attacco del monologo dell'attore lodigiano Giulio Cavalli (contenuto anche nel suo libro "Nomi, cognomi e infami") dedicato a Bruno Caccia come titolo di questo post. Caccia infatti era un magistrato piemontese che è stato ucciso dalla 'ndrangheta, l'organizzazione criminale che ancora oggi fa affari al Nord.


Lo testimonia anche questa nuova videoinchiesta realizzata da IlFattoQuotidiano sulle infiltrazioni della criminalità nei cantieri di Milano e della Lombardia, raccontate anche lunedì scorso da Roberto Saviano a "Vieni via con me".


Qualche giorno fa la Dia aveva presentato una relazione che mostra come l'organizzazione criminale, ormai radicata nel territorio, "interagisce con le aziende lombarde".







  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO