Non è di Yara Gambirasio il giubbino ritrovato vicino al centro commerciale in costruzione

lapresse_mi291110cro_0052.jpg


Ancora nessuna svolta sulla scomparsa di Yara Gambirasio, la ginnasta tredicenne di Brambate Sopra. Non appartiene a lei il giubbotto nero trovato in un punto non troppo distante dalla zona nella quale si sono concentrate le ricerche.


Leggiamo su Repubblica che una donna, che si era presentata al cantiere del centro commerciale di Mapello, aveva raccontato di avere visto gettare dal finestrino di un'auto in corsa un sacchetto sul tratto di Mapello del nuovo Asse interurbano di Bergamo aperto solo la scorsa settimana.


All'interno del sacchetto era stato ritrovato un giubbotto, ma la taglia non corrisponde a quella della ragazza.

Intanto Eleonora Bianchini su Blogger Senza Frontiere segnala l'appello di Radio Padania, che


"dà voce al retropensiero che è in molti. 'Il sospetto per il diverso è sempre radicato'. Se gli immigrati vogliono collaborare che lo facciano, così possono riscattarsi dal pregiudizio"







  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO