Crack Parmalat: Calisto Tanzi condannato a 18 anni di reclusione

lapresse_190122_mil103_ap.jpg


"Non mi aspettavo una sentenza così severa": così l'ex patron della Parmalat Calisto Tanzi ha detto al suo legale subito dopo la lettura della sentenza di condanna a 18 anni di reclusione.


Per il crack della società da 14 miliardi di euro il pm aveva chiesto 20 anni di carcere. L'avvocato Fabio Belloni ha già annunciato il ricorso in appello. Anche gli altri dirigenti imputati in questo processo sono stati condannati per bancarotta fraudolenta:


- l'ex direttore finanziario Fausto Tonna è stato condannato a 14 anni


- Giovanni Tanzi, fratello di Calisto, è stato condannato a 10 anni e 6 mesi


- Luciano Siligardi, ex membro del cda, è stato condannato a 6 anni


- Domenico Barili è stato condannato a 8 anni


- Paolo Sciumè è stato condannato a 5 anni e 4 mesi


- Camillo Florini è stato condannato a 5 anni


- l'ex presidente di Parmalat Venezuela Giovanni Bonici è stato condannato a 5 anni


- Davide Fratta è stato condannato a 4 anni


- Rosario Lucio Calogero è stato condannato a 5 anni e 4 mesi


- Mario Mutti è stato condannato a 5 anni e 4 mesi


- Enrico Barachini è stato condannato a 4 anni


- Giuliano Panizzi è stato condannato a 4 anni


- Sergio Erede è stato condannato a 1 anno e 6 mesi


- Fabio Branchi è stato condannato a 5 anni e 4 mesi

Invece Paolo Compiani e Alfredo Gaetani sono stati assolti.


Tutti i condannati dovranno risarcire due miliardi di euro alla nuova azienda e il 5% del valore nominale delle obbligazioni ai risparmiatori (come riporta Repubblica il risarcimento dovrebbe essere di circa 30 milioni).


Il 18 dicembre 2008 a Milano Tanzi fu condannato in primo grado e successivamente il 26 maggio 2010 in appello, per aggiotaggio, a 10 anni di reclusione.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO