Cortei contro il voto di fiducia, violenti scontri in tutta Italia tra manifestanti e Forze dell'Ordine

lapresse_to141210cro_0096.jpg


Al momento la città di Roma è ancora devastata da scene di guerriglia urbana, tra scontri, cariche, assalti a blindati, barricate, vetrine rotte, bancomat sfondati, cassonetti e auto a fuoco, lancio di oggetti e pietre tra via del Corso e Piazza del Popolo come leggiamo sul Corriere.


Il bilancio è di una decina di ragazzi fermati. Ci sono feriti sia tra gli studenti che tra le forze dell'ordine. Riporta il quotidiano che:


"Le proteste, anche molto violente, si sono acuite quando il governo ha passato il voto di fiducia. Le forze dell'ordine sono in questo momento riuscite a sfondare la barricata dei manifestanti a piazza del Popolo e stanno respingendo gli studenti indietro, oltre una densissima cortina di fumo dovuta ai petardi, ai lacrimogeni e alle bombe carta. Una ragazza colpita alla testa ha avuto un malore. Un gruppo di manifestanti staccatisi dal corteo in corso per le vie di Roma ha tentato l'assalto alla sede del dipartimento della Protezione Civile, in via Ulpiano. I manifestanti hanno rotto alcune vetrate e lanciato all'interno uova, fumogeni e bombe carta. Nell'assalto, secondo quanto si apprende al Dipartimento, nessuno sarebbe rimasto ferito. Gruppi di teppisti hanno in mano pali stradali, mazze e pietre, e ora stanno correndo verso piazza del Popolo. Dove passano danneggiano e distruggono. I negozi su via del Corso sono chiusi. Molti negozianti impauriti si sono barricati all'interno. Le vie dello shopping, affollate in questi giorni prenatalizi sono vuote"

La protesta era iniziata pacificamente. I manifestanti, nel giorno del voto di fiducia al Camera al governo Berlusconi, avevano progettato blitz e azioni dimostrative. Intorno alle 12.15 il grande corteo degli studenti universitari si è unito con quello della Fiom e dei movimenti sociali. In seguito però sono scoppiati numerosi scontri.


Le forze dell'ordine hanno effettuato una carica di alleggerimento contro gli studenti in corso Rinascimento, vicino Palazzo Madama. Scontri sono avvenuti anche vicino alla Camera dove alcuni manifestanti hanno esploso tre bombe carta in via degli Uffici del Vicario.


Il corteo è poi proseguito verso il Lungotevere in direzione dell'Ara Pacis e poi in Piazza del Popolo. Ma alcuni gruppi con caschi e scudi si sono staccati e sono andati all'assalto di tre blindati della Guardia della di finanza.


Continua il Corriere:


"Le forze dell'ordine stanno effettuando alcune cariche in via del Corso a Roma, dove un gruppo di manifestanti che si erano radunati in piazza del Popolo hanno 'preso la rincorsa' e, armati di sedie, transenne, pietre e bottiglie, si sono messi a correre in via del Corso, evidentemente con l'intenzione di raggiungere Montecitorio [...] La polizia ha caricato i manifestanti vicino a Montecitorio. Alcuni giovani sono stati fermati dalle forze dell'ordine, altri sono scappati nelle piccole vie adiacenti alla Camera dei Deputati. Sassi contro i giornalisti. I manifestanti si sono spostati verso Piazza del Popolo, dove continuano gli scontri. La polizia sta cercando di farli confluire nella piazza, dove probabilmente riusciranno a controllarli meglio"


Di seguito le foto di Roma e Torino (anche nel capoluogo piemontese cui sono stati scontri e manifestazioni).


lapresse_bast141210int_0001 (Small).jpg lapresse_bast141210int_0002 (Small).jpg lapresse_bast141210int_0004 (Small).jpg lapresse_to141210cro_0062 (Small).jpg lapresse_to141210cro_0080 (Small).jpg lapresse_to141210cro_0083 (Small).jpg lapresse_to141210cro_0087 (Small).jpg lapresse_to141210cro_0088 (Small).jpg lapresse_to141210cro_0089 (Small).jpg lapresse_to141210cro_0096 (Small).jpg


(foto LaPresse)

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO