Roma, bambini rom morti nel rogo: i genitori ringraziano Napolitano, mercoledì i funerali in Romania

S Maria in Trastevere.jpg


Elena e Mircea, la mamma e il papà di tre dei quattro piccoli rom morti bruciati nell'incendio della loro baracca, sono tornati sul luogo della tragedia. Lo riporta il Corriere:


"Sono arrivati di mattina presto. In mano dei fiori. Il volto segnato dalle lacrime. Hanno raggiunto quello spiazzo nero, dove resta solo un mucchio di cenere. I pianti, le grida, i nomi strillati con disperazione hanno rotto il silenzio di quel posto segnato dalla tragedia. Ancora ci sono delle baracche, stracci appesi, teloni di plastica a fare da divisorio. E all'esterno valigie e trolley colorati: chi abita qui ha raccolto i pochi averi e riempito i bagagli. Tra qualche giorno, le ruspe butteranno giù quel poco che le fiamme non hanno bruciato"


Nel rogo di domenica sera sono morti i loro figli Fernando (7 anni), Patrizia (8) e Sebastian (11), e il nipotino Raul (4 anni). Tornare nel campo di via Appia Nuova per quella mamma e per quel papà è stato straziante.

Questa mattina era presente anche la mamma di Raul, che ha urlato tutto il suo strazio fino a svenire.


Elena e Mircea (che hanno altri quattro bambini) hanno ringraziato il presidente Napolitano, che ieri è andato a consolarli all'obitorio:


"Grazie al Presidente per l'ospitalità, e anche al Comune di Roma, li preghiamo di aiutarci a portare i bambini a casa"


Mercoledì i due genitori vogliono partire per la Romania, dove saranno organizzati i funerali dei piccoli. E proprio domani a Roma sarà proclamato il lutto cittadino.


Il cardinale vicario Agostino Vallini, sempre domani, celebrerà alle 17.30 una messa in memoria delle vittime, nella chiesa di Santa Maria in Trastevere.


 


(fonte immagine)

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO