Nuova Zelanda, terremoto di magnitudo 6,3 colpisce Christchurch: almeno 65 i morti

christ.jpg


UPDATE! 23 febbraio
Le vittime salgono a 75. Oltre 300 i dispersi.


Un terremoto di magnitudo 6,3 ha colpito Christchurch, la seconda città della Nuova Zelanda. Leggiamo su Repubblica che almeno 65 persone sono morte e decine sono rimaste ferite o risultano disperse.


Il sisma ha distrutto gli edifici del centro e interi sobborghi: la scossa principale ha avuto luogo alle 12:51 (00.51 in Italia) ed è durata circa un minuto. Ci sono state poi due repliche, di magnitudo 5,6 e 5,5.


Spiega il quotidiano:


Molti edifici storici, compresa la cattedrale anglicana, cuore di Christchurch, sono ridotti in macerie e le strade sono invasee dall'acqua che si riversa dalle condutture spaccate. Interrotte nell'80% della città le linee telefoniche ed elettriche. L'aeroporto locale è chiuso ed i voli sono deviati sulla capitale Wellington. Gli ospedali in tutta l'Isola del Sud si sono predisposti ad accogliere le centinaia di feriti, mentre in alcune parti di Christchurch vengono allestiti ospedali da campo. L'amministrazione comunale ha proclamato lo stato d'emergenza chiudendo l'accesso al centro città per permettere le operazioni di soccorso.

il premier John Key ha confermato il bilancio delle vittime e ha commentato:


"Stiamo assistendo al giorno più nero della Nuova Zelanda"


 


(fonte immagine)

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO