Italia, è psicosi per la nube radioattiva proveniente dal Giappone: ci sono pericoli?

Nonostante le rassicurazioni si teme l'arrivo della nube radioattiva proveniente da Fukushima. Ma non è il caso di preoccuparsi, spiegano gli esperti e il ministro Ferruccio Fazio.

centrale-nucleare.jpg


Nonostante le spiegazioni degli esperti e le rassicurazioni del ministro della Salute, Ferrucco Fazio, in Italia è scattata la psicosi per la nube radioattiva proveniente da Fukushima. La preoccupazione maggiore riguarda il cibo, che potrebbe assorbire le radiazioni.


Ma non sarebbe il caso di preoccuparsi. Lamberto Matteocci, ingegnere dell'Ispra, l'istituto del ministero dell'Ambiente che si occupa del controllo dell'attività nucleare, ha spiegato al Corriere:


"Il suo arrivo è solo una previsione, non confermata. Non abbiamo rilevato la presenza di radioattività nell'atmosfera e non risulta che la situazione sia diversa in Francia"

Fazio dal canto suo aveva già anticipato al question time alla Camera:


"Non ci sono problemi di sicurezza, escludo qualsiasi rischio. Si tratta di normali masse d'aria che si spostano e che se raggiungessero l'Italia avrebbero un contenuto radioattivo insignificante"


Perciò la corsa nelle farmacie per acquistare le pillole a base di ioduro di potassio, che prevengono l'assorbimento di iodio radioattivo, è perfettamente inutile.


Spiega Andrea Mandelli, presidente della Federazione degli ordine dei farmacisti:


"C'è molta richiesta del farmaco, ma queste compresse non vanno prese, non c'è motivo"


Niente paura quindi nemmeno per il sushi.


(fonte immagine)

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO