Fermata la guardia giurata che ha ucciso due rapinatori a Quinzano D'Oglio

Rapina finita nel sangue a Quinzano d'Oglio: una guardia giurata ha ucciso i due banditi nel corso di una sparatoria.

quinz.jpg


La guardia giurata che ieri a Quinzano d'Oglio, intorno alle 15, ha ucciso due banditi nel corso di una sparatoria, è stata sottoposta a un provvedimento di fermo. Dovrà rispondere di duplice omicidio volontario.


Leggiamo su Repubblica che il provvedimento è stato motivato "con la gravità indiziaria e e a un possibile pericolo di fuga". E' stato preso in considerazione il fatto che la guardia, che ha sparato tutti e 15 i proiettili contenuti nel caricatore, ha aperto il fuoco avanzando nella direzione dei rapinatori che cercavano di fuggire.


I due rapinatori (un piemontese di 61 anni e di un veneto di 31) avevano appena messo a segno un colpo ai danni della filiale locale della Cassa rurale e artigiana.

 Secondo una ricostruzione riportata dal quotidiano


"Proprio in quel momento si trovava, in un vicino istituto bancario, un furgone della Fidelitas. Una guardia giurata si è accorta di quanto stava accadendo e si è diretta verso i rapinatori intimando loro l'alt. Due dei tre banditi sono saliti a bordo dell'auto utilizzata per il colpo, una Fiat Bravo risultata rubata, e hanno cercato di fuggire. A quel punto il vigilante ha sparato e i due, colpiti dai proiettili, si sono schiantati poco dopo contro un muro [...] Quando i due rapinatori sono stati estratti dall'auto erano ormai morti. Il bandito arrestato era entrato nel negozio di un calzolaio cercando di nascondersi, ma poi è fuggito"


(fonte immagine)

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO