Processo Cogne, Annamaria Franzoni condannata per calunnia

Nell'ambito del processo Cogne bis Annamaria Franzoni è stata condannata a un anno e quattro mesi per calunnia.

cogne-thumb2.jpgAnnamaria Franzoni è stata condannata per calunnia, per aver indicato come autore del delitto del figlio Samuele un compaesano. Leggiamo sul Corriere che la pena decisa al termine del processo Cogne bis è di un anno e quattro mesi.


La Franzoni


"è stata riconosciuta colpevole di calunnia 'in concorso con altri' non identificati (così come recitava il capo d'accusa): il 31 luglio del 2004, a distanza di più di due anni dall'omicidio e di qualche giorno dalla sentenza di condanna di primo grado, il suo difensore dell'epoca, Carlo Taormina, depositò una sentenza in cui si invitavano gli inquirenti a indagare sul conto di Ulisse Guichardaz, un vicino di casa"

Intanto è stato disposto il dissequestro della villetta di Cogne in cui la Franzoni viveva con il marito e i due figli.


Stefano Lorenzi, marito di Annamaria, ha dichiarato:


"Vi ringrazio, ma non ho nessun commento da fare"


Nell'ambito del processo è stato condannato a otto mesi con la condizionale un fotografo che partecipò nel 2004 ad un sopralluogo nella villetta: era sua l'impronta digitale lasciata su uno stipite che in un primo tempo la difesa aveva presentato come uno degli indizi che potevano scagionare la Franzoni.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO