Pietro Maso ritorna in carcere dopo un sorpasso vietato e una denuncia (e controdenuncia) per minacce

Dopo 17 anni di carcere Pietro Maso ha ottenuto la semilibertà. Però ora è ritornato in carcere, scopri perchè.

pietromaso.JPG


UPDATE! 11 Maggio
Maso tornerà in semilibertà.


Pietro Maso torna in carcere e rischia di perdere la semilibertà, ottenuta dopo 17 anni di carcere, per colpa di un'infrazione stradale.


Come riporta il Corriere all'uomo, che nel 1991 uccise brutalmente i genitori per ottenere l'eredità, è stata ritirata la patente per un sorpasso azzardato e non potrà più uscire dal carcere.


Il 5 maggio si deciderà se ridargli la semilibertà o revocargliela del tutto, e se affidarlo ai servizi sociali.

Ma c'è anche un'altra questione. Sul suo capo pende anche una denuncia intentata da un uomo che afferma di essersi sentito dire "ti ammazzo" nel corso di una lite per la restituzione di un prestito. Maso lo ha a sua volta denunciato per estorsione.


L'avvocato Maria Pia Licata ha detto del suo cliente:


"Questa persona non è stata in grado di produrre prove o testi, ci sono solo le sue parole [...] Maso chiarirà tutto, è assurdo anche solo pensare che a pochi giorni dalla decisione sull'affidamento in prova ai servizi sociali Maso possa essersi compromesso per un questione di soldi, di cui non ha bisogno e che non sono il suo punto debole"




(fonte immagine)

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO