Omicidio Melania Rea: il marito racconta di una vecchia scappatella, interrogate due soldatesse

Si scava nella vita coniugale di Melania Rea per cercare di scoprire chi l'ha uccisa. Potrebbe anche essere stata una donna.

melania3mag.jpg


Salvatore Parolisi, marito di Melania Rea - la donna trovata morta due settimane fa vicino a Colle San Marco - ha ammesso una 'scappatella', avvenuta un paio di anni fa. Ai carabinieri ha raccontato:


"Due anni fa ho avuto una relazione con una commilitona ma è finita da tempo"


Come leggiamo su Repubblica nei giorni scorsi è stata interrogata una soldatessa che era stata trasferita a Verona. Ma c'è un'altra militare che gli investigatori hanno rintracciato, e che sarebbe una "nuova fiamma del caporal maggiore".

Gli investigatori, ipotizza il quotidiano, sembrerebbero essere concentrati nella ricerca di una donna da quando i profiler dei carabinieri hanno azzardato l'idea che Melania "potrebbe anche essere stata uccisa da una donna".


E, continua il quotidiano, "un testimone ha ricordato di aver notato il 18 aprile (giorno della scomparsa di Melania) una donna dall'aria frettolosa uscire dal bosco a Colle San Marco alle 15,40 quando di Melania ormai si era persa ogni traccia".


Di sicuro in questo momento la vita coniugale di Melania Rea è stata messa sotto stretta osservazione. Ma la famiglia della donna difende il genero da ogni sospetto.


 


(fonte immagine)

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO