Agenzia dei beni confiscati alla mafia, in arrivo una sede anche a Milano

In occasione della visita a Reggio Calabria di Roberto Maroni è stato fatto un importante annuncio.

anbsc.jpg


In occasione della sua visita a Reggio Calabria per l'insediamento del nuovo direttore dell'Agenzia dei beni confiscati alla criminalità organizzata, il prefetto Giuseppe Caruso, il ministro dell'Interno Roberto Maroni ha dichiarato che saranno presto aperte tre nuove sedi: Palermo, Napoli e Milano.


Spiega Paola Ceretta su Notitia Criminis:


Nelle stesse ore gli uomini del Gico della Guardia di Finanza di Reggio Calabria hanno confiscato beni per un valore di 13,5 mln di euro. Tutte proprietà riconducibili al mammasantissima della 'ndrangheta Domenico Alvaro, 74 anni, detto micu u scagghiuni (Menico il canino), dell'omonima cosca di Sinopoli, che può contare una rete consistente di affiliati anche a Roma. Data l'età, il vecchio Domenico ha ceduto lo scettro del potere al 58enne Carmine Alvaro, conservando un ruolo di supervisore del reggente.

Ma, si chiede la blogger: "a Reggio Calabria c'è la 'ndrangheta, a Palermo cosa nostra, a Napoli la camorra e a Milano?"


Per saperne di più collegatevi su Notitia Criminis.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO