Omicidio Serena Mollicone, dopo 10 anni la svolta: cinque indagati

Ecco le novità sul caso dell'omicidio di Serena Mollicone.

arcefiacc.jpg


Sono passati 10 anni dall'omicidio di Serena Mollicone, la 18enne di Arce scomparsa il primo giugno 2001 e ritrovata uccisa due giorni dopo in un bosco. Il suo assassino finora è rimasto sconosciuto, ma il caso oggi potrebbe essere ad un punto di svolta.


Come riporta il Corriere infatti il procuratore capo di Cassino, Mario Mercone, ha iscritto nel registro degli indagati l'ex fidanzato Michele Fioretti e la madre di lui Rosina Partigianoni. I due, inseme all'ex maresciallo dei carabinieri, Franco Mottola, al figlio Marco e a un altro carabiniere, Francesco Suprano, sono accusati con le ipotesi di reato di omicidio volontario e occultamento di cadavere.


Aggiunge il quotidiano che tutti e cinque gli indagati saranno sottoposti al test del Dna.

Il papà di Serena, Guglielmo Mollicone, ha commentato:


"La mia ostinatezza viene ripagata oggi da un'indagine scrupolosa. Cominciamo a vedere i primi importanti risultati per scoprire chi ha ucciso Serena"


Continua il  Corriere:


"Secondo la procura di Cassino la ragazza trovata morta dieci anni fa in un bosco a pochi chilometri da casa, in Ciociaria, i cinque indagati non avrebbero agito in concorso tra di loro. Dalle prima ore del ritrovamento del corpo, molte ombre si erano addensate sul maresciallo dei carabinieri,allora comandante della Stazione di Arce, Franco Mottola che insieme al figlio e a altre tre persone da stamattina sono nel mirino dei magistrati. Uno dei brigadieri della caserma, che indagava sul delitto, era stato ascoltato come persona informata sui fatti ma poi si era tolto la vita. È Santino Tuzi che si sarebbe ucciso sparandosi un colpo di pistola al cuore. Secondo gli inquirenti si era trattato un suicidio per motivi sentimentali, per gli amici e per la famiglia del militare invece il gesto estremo sarebbe stato compiuto a causa delle sue indagini sul caso di Serena Mollicone"


Tuzi aveva dichiarato ai magistrati che, il giorno della scomparsa, Serena Mollicone era andata proprio nella caserma dei carabinieri.


 


(immagine di apertura tratta da sito SerenaMollicone.it)

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO