Amy Winehouse morta, i fan invadono Camden Square

La casa di Amy Winehouse a Londra è diventata meta di centinaia di fan.

Amy_Winehouse_4-600x498.jpg


Da quando è morta sabato scorso, la casa di Amy Winehouse è diventata meta di centinaia di fan, che hanno riempito il marciapiede di fiori, candele, fotografie e messaggi in suo ricordo.


Ma, come riporta il Corriere, la piazza si è presto trasformata in un meeting per ubriachi, tanto che gli abitanti hanno dovuto chiamare la polizia per sgomberare l'area.


Un vicino della cantante ha dichiarato:


"Abbiamo tollerato questo chiasso per quattro notti di fila ma dobbiamo lavorare e dobbiamo dormire e riuscire a farlo con questi ubriachi sotto casa è davvero difficile. E da quando si mostra rispetto per un'alcolizzata recentemente scomparsa con un party di ubriachi?"

Intanto giovedì scorso, come richiede lo shivà - il rito funebre ebraico - i genitori di Amy sono tornati nella casa della figlia e il padre Mitch ha distribuito delle t-shirts ai fan in lutto.


La famiglia, come leggiamo su Repubblica, è convinta che la ragazza sia morta non per l'alcol e per la droga, ma perché aveva voluto 'cambiare vita' troppo in fretta. Sembra infatti che Amy non abbia ascoltato il consiglio dei medici di smettere in modo graduale: il suo fisico quindi non sarebbe stato in grado di sopportare l'astinenza.


(fonte immagine)

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO