Cosima Serrano e Sabrina Misseri, nella stessa cella a Taranto per sovraffollamento

Le due donne indagate per l'omicidio di Sarah Scazzi sono detenute nella stessa cella del carcere di Taranto.

Cosima-Serrano-e-Sabrina-MIsseri.jpg


Da ieri Cosima Serrano e sua figlia Sabrina Misseri sono detenute nella stessa cella. Le due donne, accusate dell'omicidio di Sarah Scazzi, sono state rinchiuse insieme per colpa (pare) del sovraffollamento del carcere di Taranto.


L'avvocato di Sabrina Nicola Marseglia però ha smentito:


"La mia assistita me lo ha comunicato l'altro ieri e quindi la nuova sistemazione dovrebbe essere già operativa. Non si tratta di problemi di sovraffollamento"

Dal carcere fanno sapere che madre e figlia avevano avuto modo di stare insieme già da diversi giorni, nelle ore di socializzazione.


"Sono venute meno alcune ragioni ostative e quindi l'amministrazione penitenziaria ha chiesto alle due donne se volevano essere sistemate nella stessa cella"


Riporta Repubblica che attualmente nel carcere di Taranto ci sono circa 650 detenuti, pur essendo stato costruito per una capienza di 250 reclusi. Il prossimo 29 agosto si terrà l'udienza preliminare davanti al gup del tribunale Pompeo Carriere.


(fonte immagine)

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO