Cannibalismo in Russia: fa salami e crocchette con la carne della sua vittima

Un 21enne adesca la vittima fingendosi gay, ma poi uccide e cucina il 32enne. E' accaduto in Russia.

hannibal-lecter.jpg


Invitato a casa per un incontro omosessuale, ha finito invece per venire pugnalato, fatto a pezzi e mangiato dal suo amico di chat. Che, in realtà, era un cannibale. L'episodio è avvenuto a metà agosto in Russia, ma è stato reso noto soltanto oggi dalla polizia.


La vittima aveva 32 anni ed era stata adescata su un sito internet per incontri gay. Un paravento per nascondere le vere intenzioni del cannibale, un 21enne, che aveva preso di mira anche altre dieci persone. Con il suo arresto, non si è rischiato di assistere a una riedizione cruenta dei Dieci piccoli indiani.

Il 32enne è stato utilizzato dal brutale assassino non solo come pranzo del giorno, ma anche come riserva per l'intera settimana. Un menu variegato, a giudicare da ciò che ha fatto sapere la polizia: crocchette impanate, salsicce e bistecche.


Non è la prima volta che episodi di cannibalismo si verificano nei Paesi dell'est, spesso proprio in Russia. A mettere le manette ai polsi del giovane chef è stata la polizia di Murmansk (nord-ovest russo).

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO