Cronaca Roma: investito dopo uno scippo, morte cerebrale per Ennio Lupparelli

Morte cerebrale per Ennio Lupparelli, l'uomo investito durante uno scippo a San Basilio.

sanbas.jpg


Sono state avviate le procedure per attestare la morte cerebrale di Ennio Lupparelli, l'uomo investito durante uno scippo a San Basilio, quartiere di Roma. L'autore del furto, Cristiano Mennoni, è stato bloccato dalle forze dell'ordine a poca distanza dal palazzo dove abita.


"Non mi sono reso conto di aver investito una persona: sono tossicomane, ho cominciato a drogarmi nel 2006, dopo un incidente di moto. Ho riportato un trauma cranico gravissimo, sono stato operato e ho iniziato a 'farmi'. Da allora, sono invalido civile, prendo la pensione ma ho sempre bisogno di soldi"


Mennoni, qualche ora prima dello scippo, aveva rubato un'auto.

"La tentazione è stata irresistibile: ho rallentato, ho allungato un braccio e ho strappato la borsa alla signora. Ho fatto una conversione a U e sono scappato a tutto gas ma ho imboccato una strada chiusa. A questo punto sono tornato indietro in retromarcia. Ho sentito un urto ma non ho capito di aver investito quel signore. Poi ho parcheggiato la macchina in un garage di via Giolitti e l'ho bruciata. Sono pentito di quello che è successo e sono terrorizzato"


Per lui è scattata l'accusa di rapina e lesioni gravi. E nella borsetta della moglie di Lupparelli c'erano solo dieci euro.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO