Lista outing: ecco quali sono i primi nomi pubblicati il 23 settembre

Il 23 settembre alle 10 sono stati pubblicati i primi nomi sul blog "Lista Outing". Leggili qui!

nomiouting.jpg


Questa mattina sul blog ListaOuting, come annunciato nei giorni scorsi, sono stati pubblicati i primi nomi, che potete vedere anche nello screenshot qui sopra. Ieri l'"ispiratore morale" dell'iniziativa Aurelio Mancuso aveva dichiarato:


"Al di là del clamore queste persone non dovranno sentirsi in alcun modo infangate e non drammatizzare, perché gay non è un insulto"


E ha precisato che questo outing 'forzato' ha preso spunto da una sua provocazione su Facebook ma poi "si è sviluppato su binari del tutto indipendenti dalla mia persona".

Nei giorni scorsi la comunità glbt si era spaccata. In una nota Klaus Mondrian, fondatore del Movimento transgender italiano, aveva sottolineato come questa lista sia "una vergognosa deportazione forzata che ricorda perversamente i lager e i triangoli rosa, quindi dannosa pur se apparentemente lodevole".


Paolo Patané, presidente di Arcigay, invece non solo si è "dissociato dall'operazione", ma l'ha "condannata nella maniera più totale", arrivando a parlare di una "macchina del fango" come leggiamo su Repubblica.


"Quella che sollevo io è, intanto, una questione di pratica politica: un'associazione o un gruppo di individui che si battono contro le discriminazioni e la violenza, non lo possono certo fare con la violenza. E, inoltre, si tratta di una mossa davvero volgare, perché dopo essere stata astutamente lanciata, è stata improvvisamente camuffata dietro all'apparizione di un sito e di un gruppo di cybernauti non meglio identificati. Siamo di fronte ad una macchina del fango, fatta di persone senza volto; quella stessa macchina che da tempo inquina la politica italiana e il movimento Glbt"


Senza contare che "costringere le persone ad uscire allo scoperto è inaccettabile".

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO