Omar Favaro a Matrix: "Sento le urla di Gianluca e della mamma di Erika"

Guarda qui il video di Omara Favaro intervistato da Alessio Vinci a Matrix.

noviligure3.jpg


"Per anni ho avuto l'incubo delle urla di Gianluca e della madre di Erika che le diceva 'ti perdono, ti perdono'"


Ieri sera, come leggiamo su TgCom, in esclusiva per Matrix Omar Favaro ha risposto alle domande del conduttore sul delitto di Novi Ligure, che ha visto protagonista lui e la fidanzatina di allora, Erika De Nardo.


"Ho aiutato Erika nel modo sbagliato, ma allora non avevo la forza di fermarla"


Il ragazzo ha raccontato che lei gli chiedeva insistentemente di uccidere la sua famiglia, per "dimostrare di essere un vero uomo e di amarla veramente".

Il perchè del massacro non è mai stato chiarito:


"Il movente credo fosse la gelosia perchè i genitori davano tutte le attenzioni al fratello e poi voleva stare sola con me. Ma non esistono motivazioni vere. Ora sono convinto che ci dovesse essere qualcos'alto perché quello non è un motivo sufficiente per uccidere nessuno"


Erika insisteva molto per mettere in atto il progetto criminale:


"Nell'ultimo mese era diventata un'ossessione. Mi diceva che voleva uccidere la sua famiglia. Io cercavo di sviare il discorso ma lei mi ricattava, mi diceva 'ti lascio'. Io facevo solo parlare lei e tenevo tutto dentro per non allontanarla"

Omar poi ha tracciato un bilancio della sua esperienza carceraria:


"Nove anni di carcere possono sembrare pochi, ma io li ho fatti cercando di capire cosa è scattato dentro di me. Vorrei avere una seconda possibilità per ricominciare a vivere. Vorrei una vita semplice, poter lavorare"


Ecco uno stralcio video dell'intervista


  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO