Omicidio Claps ultime notizie: attesa oggi la sentenza per Danilo Restivo

Il processo italiano a Danilo Restivo, unico imputato per la morte di Elisa Claps, sta per concludersi. La giovane fu uccisa nel 1993 e il suo corpo fu ritrovato solo dopo 17 anni, nel sottotetto della chiesa della Santissima Trinità.

20111108_claps.jpg


È attesa per oggi la sentenza per Danilo Restivo, unico imputato nel processo (con rito abbreviato) che si sta celebrando al tribunale di Salerno per la morte di Elisa Claps.


Leggiamo sul Corriere che ieri si è tenuta


"la seconda udienza che mira a stabilire la colpevolezza o meno di Restivo, condannato nel frattempo per l'omicidio della sua vicina di casa in Inghilterra"

Elisa Claps fu uccisa nel 1993 a 16 anni, ma il suo corpo è stato ritrovato solo nel 2010, nel sottotetto della chiesa della Santissima Trinità.


Il legale della famiglia Claps, Giuliana Scarpetta, ha detto nella sua arringa:


"Della responsabilità della Chiesa ne discuteremo in un'altra sede, ma certamente non mi fermo. Così come non mi fermo per tutte le altre complicità, per gli altri depistaggi. Verrà fuori, verrà fuori tutto"

Il Comune di Potenza e l'associazione Telefono Donna si sono costituiti parti civili.


A fine udienza, continua il quotidiano, Gildo Claps, fratello della vittima, ha puntato il dito contro la chiesa potentina, la cui richiesta di parte civile è stata rifiutata dal giudice per motivi di negligenza.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO