Trattamenti estetici: a Miami un falso medico usava cemento per i 'ritocchini'

A Miami una trans si spacciava per medico e sottoponeva le sue pazienti a iniezioni di cemento.

88628474-oneal-ron.jpg


Una vicenda che ha dell'incredibile. Una trans, Oneal Ron Morris, si spacciava per medico e operava in Florida realizzando ritocchi estetici a bassissimo costo.

Peccato che, come racconta il Corriere, utilizzasse per le operazioni un mix tossico di cemento, olio e sigillante per riparare gli pneumatici bucati.


Le vittime stanno uscendo allo scoperto solo ora per collaborare con gli inquirenti:


"Rajee Narinesingh, per esempio, transessuale di 48 anni, ha subito danni assai evidenti dopo un ritocco agli zigomi. Un'altra paziente di Morris, una aspirante ballerina, avrebbe pagato 700 dollari per sottoporsi alle cure a base di cemento di Morris. La giovane operata dal trans avrebbe lamentato forti dolori dopo le cure per modellare il suo lato b. Ma il finto medico avrebbe rassicurato la giovane dicendole che alla fine del ciclo di iniezioni a base di cemento, i dolori sarebbero spariti. Solo grazie all'intervento della madre, la paziente ha confessato ed è stata ricoverata in una terza struttura sanitaria, mentre per Morris si sono aperte le porte del carcere"


Morris ha provato anche su di sè il mix tossico. E non si capisce perchè abbia continuato a utilizzarlo nonostante gli evidenti effetti collaterali.


La polizia di Miami ha mostrato le foto segnaletiche a molti pazienti e la trans è stata arrestata per esercizio abusivo della professione medica e lesioni. Nonostante questo però professa la sua innocenza.


LINK UTILI


Le follie della chirurgia estetica: un'infografica


In Francia polemica per i 'ritocchini' scontati


Nasce la Lega Britannica contro la chirurgia estetica


  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO