Naufragio Costa Concordia, membro equipaggio sbotta: "Scrivono e dicono un sacco di idiozie"

Katia Keyvanian era imbarcata sulla nave semiaffondata e svela che il comandante era a bordo ed è rimasto fino alla fine sul ponte.

costa3.jpg


Si infittisce il mistero sui concitati minuti che hanno visto la Costa Concordia incappare in uno scoglio a poche centinaia di metri dalla costa dell'Isola del Giglio. Un membro dell'equipaggio, Katia Keyvanian, ha infatti lasciato un commento su Post.it: "I giornalisti in questi giorni stanno dicendo un sacco di idiozie su ciò che è successo".


Dice di voler scrivere solo due righe, ma poi si dilunga Katia, che ha un profilo Facebook: "Vorrei poter rispondere, alla marea di idiozie e falsità che sono state dette! Per il momento ne dico solo una, poi, quando potrò scriverò di piu'. Abbiamo evacuato, al buio, con la nave piegata su un fianco 4000 persone in meno di due ore!!! Gli incompetenti non sono in grado di fare questo. Non è vero che il Comandante è sceso per primo, io ero sull'ultima lancia, e lui rimasto attaccato alla ringhiera al ponte 3, mentre la nave affondava".

Per la prima volta, da venerdì notte, qualcuno spezza una lancia in favore del comandante Francesco Schettino, arrestato con varie accuse tra cui quella di aver lasciato la nave troppo presto. "Abbiamo dovuto gestire un branco di pecoroni allo sbaraglio, e poi vengono a dire che noi siamo stati incompetenti??! VERGOGNATEVI!! mentre ero inclinata a fare uscire le persone che spingevano, e urlavano, poco alla volta nelle lancie, un uomo grande e grosso ovviamente pax, con la sigaretta in bocca. Quando gli ho chiesto "ma che caz.. sta facendo, fuma in questo stato, inclinati, al buio, con il carburante che potrebbe uscire!!" la risposta è stata "mi serve per lo stress"!!!!!!!!!!!!! ho una sola parola da aggiungere, prima di perdere il treno......... Noi ci siamo adoperati per gli ospiti, per salvarli, portarli in sicurezza, se sono salvi, è merito solo nostro, di tutto l'equipaggio, che ha fatto di tutto. Non vogliamo essere ringraziati, NO, abbiamo fatto solo il nostro dovere, ma non vogliamo nemmeno sentire tutte le fesserie, bugie, menzogne, tanto per fare lo scoop, o fare una trasmissione che sono state dette".


La testimonianza si conclude con alcuni ringraziamenti: "Colgo l'occasione per ringraziare tutti gli abitanti dell'isola del giglio, anche il sindaco, che è salito a bordo, a verificare la situazione, (non sapendo chi fosse lo avevo ripreso perchè non aveva il giubbotto!) ringrazio con tutto il cuore tutti, tutti gli abitanti dell'isola che si sono adoperati per tutti noi, con massima diponibilità, dandoci le loro coperte colorate, fatte all'uncinetto. cercando dei carica batterie per il cellulare, e tanto altro. Grazie a tutti loro. Ora scappo che devo prendere un treno, e andare a casa. A presto. Ah, dimenticavo.... agli altri dico VERGOGNATEVI".


Katia Keyvanian non è l'unica a dire che il comandante era rimasto sulla nave. Ci sono anche le testimonianze di alcuni turisti. Resta un mistero, tutto da chiarire. Che potrebbe anche alleggerire la posizione di Schettino. 

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO