Giovanardi choc: "Bacio tra donne come fare pipì in strada"

L'ex sottosegretario Carlo Giovanardi si è espresso sull'omosessualità paragonando un bacio tra donne a un uomo che fa la pipì in strada. Nel post le dichiarazioni choc.

giovanardi_infophoto.jpg


Scoppia il caso Giovanardi dopo che il senatore del Pdl ed ex sottosegretario (Foto Infophoto) nel corso di un'intervista a Radio24, ha dato sfogo a un'invettiva contro l'omosessualità.

Carlo Giovanardi ha parlato di "organi costruiti per ricevere e organi costruiti per espellere" aggiungendo che "gli organi dell'uomo e della donna sono stati creati per certe determinate funzioni, e non è altrettanto naturale il rapporto tra due uomini o due donne".


E ancora:


"Se il ministro Fornero avesse inteso diversamente di insegnare che sono naturali anche i rapporti tra omosessuali avrebbe la rivolta del Parlamento". 


Il Senatore non si è limitato a questa improvvisata lezione di anatomia, ma è andato oltre e alla domanda della conduttrice "Ma a lei, onorevole, che effetto farebbero due ragazze che si baciano alla stazione?", Giovanardi ha replicato: "A lei che effetto fa se uno fa pipì? Se lo fa in bagno va bene, ma se uno fa la pipì per strada davanti a lei, può darle fastidio".


"Un bacio tra omosessuali è come fare pipì in strada": questo è il Giovanardi pensiero, un commento che ha scatenato le ire del popolo gay.


Anna Paola Concia non ha perso tempo e ha indetto una campagna su Facebook lanciando un appello "a tutti i cittadini italiani che non si riconoscono in quelle parole e vogliono vivere in un paese inclusivo e rispettoso nei confronti di tutti" chiedendo "di inviare una mail all'indirizzo dell'ex sottosegretario scrivendo "L'omofobia è una malattia".


A sostenere, invece, Giovanardi è Pontifex con un pezzo di Bruno Volpe "Carlo Giovanardi santo subito e il coraggio della verità: Bacio gay o lesbo in strada è atto poco educato" dove scrive:


Che cosa ha detto di male? Nulla. Ha solo affermato che un bacio ostentato tra due gay o lesbiche per la strada è un atto poco educato, come fare la pipì in pubblico? Forse che non è vero? Ha detto il falso? Due donne o due uomini che in pubblico dovessero scambiarsi baci ed effusioni sono cattivo esempio per i minori, scandalizzano gli anziani, contro ogni senso della morale e del bello e infastidiscono la vista. Si abbia il coraggio di dirlo apertamente. La sessualità ha una sua dignità e la stessa sessualità ha come scopo finale la riproduzione. Due omosessuali o due lesbiche mai e poi mai potranno adempiere a questa finalità; ...


... per altro, compiono azioni contro natura e destabilizzano la psiche dei bambini.


Nessuno impedisce a costoro di scambiarsi le loro turpi effusioni in privato, ma non lo facciano in pubblico.


Si tratta di uno spettacolo indecente ed urtante.


Alcuni ambienti gay lamentano le aggressioni nei loro confronti.


La violenza è un mostro che va combattuto e chi mena le mani è un mascalzone, va condannato.


Tuttavia domandiamoci: è possibile anche che le reazioni manesche ed ingiustificabili siano in qualche modo favorite da spettacoli oggettivamente e moralmente disordinati?


Probabile, lo stesso di una bella ragazza che chieda di notte e in minigonna un passaggio e poi viene violentata.


LINK UTILI:


Carlo Giovanardi commenta su TvPolitik il video con Ilaria Cucchi


Giovanardi e le famiglie anticostituzionali di Ikea


Onu emana provvedimento anti omofobia

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO