Crisi Economia Suicidi: altri due disoccupati si sono tolti la vita

Due uomini si sono uccisi nel Casertano e nel Casentino, una terza vittima in Sicilia. Per tutti la causa è la perdita del lavoro.

ambulanza.jpg


Altri due disoccupati si sono suicidati in poche ore. Un muratore di 52 anni, Alfonso Salzano, si è impiccato con un cavo elettrico a Casaluce, nel Casertano. L'uomo era senza lavoro da circa sei mesi, come hanno riferito i familiari. Soffriva di crisi depressive. Lascia la moglie e tre figli.


Un uomo di 45 anni si è ucciso nel Casentino gettandosi dalla finestra. La causa? Non era riuscito a pagare il mutuo della casa che si era comprato. La vittima è un cittadino nordafricano da anni residente in Italia. C'è anche un terzo morto, licenziato da un negozio di Malta lo scorso febbraio. Aveva 35 anni e si è buttato dal terrazzo di casa a Gravina di Catania.

La Cgil ha commentato gli ultimi episodi: "Il suicidio di Salzano rimbalza come una mazzata in una crisi che mai come ora sta mettendo a durissima prova la resistenza delle persone. La situazione è prossima al tracollo, le uniche possibilità di lavoro sono quelle offerte dall'abusivismo e dal caporalato".


Il muratore casertano, prima di uccidersi, aveva lasciato un biglietto di scuse ai familiari. Il 35enne di Catania invece lascia la madre vedova con cui condivideva l'appartamento.


crisi10.jpg crisi11.jpg crisi12.jpg crisi13.jpg crisi14.jpg


LINK UTILI:


Disoccupazione Italia: senza lavori ai massimi dal 2004


Veneto Sviluppo: pianto anti-suicidi, banche contro la Regione

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO